Si comunica che, come da CIRCOLARE pubblicata nell’apposita area di questo sito, nel mese di marzo/aprile, senza preavviso, verrà eseguita una prova di evacuazione e riguarderà un’esercitazione incendio. Tutto il Personale deve svolgere un’attenta vigilanza sugli alunni e una stretta osservanza delle procedure operative e delle modalità di svolgimento della prova. E’ opportuno ricordare che l’inizio della prova sarà dato dallo squillo intermittente della Campanella o comunicazione verbale rilanciata dai collaboratori scolastici o laddove presente, con il sistema di altoparlanti.

MODALITA’ di ESECUZIONE
Una serie di tre o più squilli di campanella individuerà il momento dell'”attenzione è in corso un’emergenza” e, successivamente, uno squillo lungo della campanella o il suono della sirena o un comando verbale del tipo “ABBANDONARE L’EDIFICIO” indicherà “l’inizio dell’evacuazione”.
Le azioni propedeutiche da svolgere sono:
• Informazione agli studenti sui comportamenti da tenere in caso di emergenza ed evacuazione;
• Verifica della presenza della nomina degli apri fila e chiudi fila; verifica delle procedure di evacuazione;
• Visione, insieme ai ragazzi, delle vie di esodo e luogo di raccolta esterno;
• Presenza del modulo di evacuazione nel registro di classe;
• Presenza di un megafono funzionante;
• Tutte le figure sensibili devono essere preventivamente nominate ed avvisate.

Si sottolinea l’importanza del ruolo del Coordinatore dell’emergenza che avrà il compito di riunire la squadra di emergenza (prima della prova) per riesaminare con gli addetti, il piano di emergenza e la distribuzione degli incarichi. Ai docenti spetta invece il compito di informare/formare gli allievi. L’attività svolta dovrà essere annotata sul registro di classe. I moduli di evacuazione, dovranno essere consegnati ai Responsabili delle aree di raccolta (addetti alla raccolta dei moduli) subito dopo aver raggiunto il punto di raccolta ed effettuato l’appello. Quest’ultimi provvederanno, sempre durante l’esercitazione, a consegnare il materiale al Coordinatore dell’emergenza, che controllata la corretta compilazione e l’assenza di dispersi, ne disporrà la conservazione agli atti della Scuola. Tutte le informazioni e notizie (procedure e moduli) possono essere reperite dal Coordinatore dell’emergenza e sul sito della Scuola.

P.S. L’ABBANDONO DELL’EDIFICIO A SEGUITO DI UN INCENDIO NON PREVEDE LA PROTEZIONE SOTTO I BANCHI, LE CATTEDRE, ECC.

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi